Curriculum impeccabile ed accattivante, ecco 10 regole d’oro

Il curriculum come strumento di lavoro

curriculum - curriculumvitaeeuropeo.euIl mercato economico e di conseguenza quello del lavoro sono stati, come si sa, recentemente afflitti da forte crisi. Ciò ha comportato una minore disponibilità alle assunzioni da parte delle aziende, ma soprattutto una generica e diffusa minore propensione al rischio.

Quando si effettua un’assunzione, infatti, le aziende vogliono andare sul sicuro:  il candidato deve mostrare competenza, responsabilità e capacità fin dal primo contatto. Ciò riguarda non soltanto il lavoro dipendente, ma anche il lavoro autonomo: una buona presentazione ed un’efficace esposizione delle proprie aree di competenza può segnare in modo determinante la selezione.

Per tali motivazioni è essenziale scrivere il proprio curriculum vitae in modo accurato ed accattivante. La differenza tra un buon curriculum ed un cattivo curriculum risiede spesso nei dettagli.

Come fare dunque a scrivere un ottimo curriculum?

Basta seguire dieci regole d’oro:

  1. Innanzitutto, il layout. È importante curare la grafica e suddividere le tante informazioni che verranno fornite in blocchi tematici. Dati personali, formazione, esperienze lavorative, ecc. devono costituire sezioni autonme in modo da semplificare la lettura. Esistono numerosi modelli già preparati: fra questi, è senza dubbio consigliabile lEuropass, un format riconosciuto in tutta Europa e composto da tabelle già suddivise in aree tematiche in modo da agevolare notevolemente la compilazione.
  2. Siate sintetici. Può a volte essere difficile concentrare le proprie esperienze in frasi brevi e concise, ma è molto importante andare dritti al contenuto e non essere eccessivamente discorsivi. Bisogna tenere a mente che si stanno fornendo principalmente dei dati: usate quindi punti elenco e parole chiave accattivanti.
  3. Inserite una fototessera. Spesso è un dettaglio che viene dimenticato, ma anche questo è essenziale: non solo permette al datore di lavoro di vedere il proprio aspetto e riconoscervi, ma anche di fornire quel minimo di personalità che soltanto delle scritte non sarebbero in grado di offrire.
  4. Siate completi nel fornire informazioni. Siate essenziali, ma anche dettagliati. Offrite cioè, a chi vi sta valutando, una panoramica completa delle vostre esperienze, per quanto “umili” o poco attinenti con il lavoro in questione. La versatilità indica capacità di gestire situazioni diverse ed è un aspetto decisamente molto apprezzato da chi cerca un dipendente di cui potersi fidare.
  5. Personalizzate il curriculum per il datore di lavoro. Ricordate che il CV è una vera e propria vetrina in cui esporre le vostre capacità. Le competenze da mettere in luce quindi potranno (e dovranno) essere differenti a seconda del tipo di lavoro per cui si sta facendo domanda. Vale la pena investire un po’ del proprio tempo per modificare dettagli in grado di catturare l’attenzione.
  6. Evitate errori. Siano essi di ortografia, di impaginazione o di formattazione, daranno una pessima impressione ed una sensazione di scarsa affidabilità.
  7. Curate la sezione relativa agli interessi extra-professionali. Per quanto possano sembrare privi di attinenza con l’incarico, in realtà essi dicono molto di voi e delle vostre capacità. I meriti extra-lavorativi indicano dedizione, versatilità ed impegno e non vi è datore di lavoro che non sia pronto a dargli valore.
  8. Inserire la clausola di autorizzazione al trattamento dei dati personaliAutorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003”. La tutela della privacy riveste un’importanza primaria nel nostro sistema legislativo.
  9. Fate leggere il curriculum ad una persona di fiducia. Chiedete schiettezza e sincerità. Fate valutare l’impressione generale, il colpo d’occhio, ricercate insieme errori d’ortografia e gli aspetti poco convincenti. Spesso capita infatti che quando ci si immerge troppo in un lavoro sfuggono particolari e dettagli ancheimportanti; soltanto gli occhi di chi non ha ancora mai letto il documento possono aiutarci nella rifinitura del curriculum.
  10. Prestate attenzione! Si tratta di un aspetto fondamentale. Siate attenti, precisi, sintetici. Rileggete più volte ogni singola sezione e valutatene i punti di forza e quelli deboli. Curatevi del vostro curriculum: dopotutto, si tratta di una vetrina nella quale state esponendo le vostre migliori qualità.


DOWNLOAD gratuito del CV Europass in italiano (formato open office) qui:

Download4230 downloads

oppure per vari formati e testi tradotti in numerose lingue visita curriculum vitae da compilare o le sezioni tutorial su curriculumeuropeo.eu: modelli, esempi o istruzioni per la compilazione. Ulteriori suggerimenti sono forniti infine qui: Curriculum Vitae Europass: caratteristiche e punti di forza.

Leave a Reply

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.